Author:
Date:
Category: Winefacts
Comments: none

Tempo di esami in Well Com. Le stimatissime colleghe Giulia e Simonetta sono pronte a sostenere l’ultima, ardua, prova prima di poter indossare la divisa ufficiale e il mitico tastevin argentato del sommelier professionista (in bocca al lupo!).

Tempo di pensare ai regali, di conseguenza. Per coronare le loro enoiche fatiche con qualche “gadget vinoso”, magari non troppo scontato e serioso. Uno di quegli oggetti che – una volta scovato – si passano mesi a congetturare: «come ho potuto vivere senza!»

Giulia e Simonetta, aspiranti sommelier, semplici curiosi… seguiteci! Questa è la nostra personale selezione degli indispensabili (o o forse no) wine gadget da sommelier. Usatela per farvi – o farvi fare – qualche regalo.

FAMOLA STRANA

etienne_3 Etienne_1 Etienne_2
Etienne Meneu è il mago delle caraffe. Uno che di fronte al vetro soffiato è capace di farvi tirare un sospiro. Le sue collezioni sono poesie enoico-visive dove forma e colore, è il caso di dirlo, esaltano sempre il contenuto. Costose, nonché poco pratiche da pulire. Imperfezioni che non ne intaccano la meraviglia.

QUESTIONI DI TEMPERATURA

Temperature

La temperatura è importante! Provate a servire uno Chateau d’Yquem a 20 gradi e forse rimpiangerete di non aver stappato una Sprite. Ecco il termostato definitivo: elegante, pratico, display a prova di degustatore miope. Lo produce la scandinava Menu e si può comprare su Amazon.

UN BICCHIERE PER TUTTI

evolverre evolverre_2 evolverre_3

Se esistessero gadget definitivi per un sommelier, l’Evolverre di Utopick Design figurerebbe tra questi. Cognac, vino rosso, Champagne o semplice acqua frizzante? All’interno delle «società liquide» il contenuto ormai cambia più velocemente del contenitore. Bello bello. Anche se, per ora, pare soltanto un progetto.

BOTTOMLESS

tank 2tank_1

C’è chi vede il bicchiere mezzo pieno, chi mezzo vuoto. I giapponesi ideatori di questo Wine Tank Glass, lo vedono sempre pieno. Sfruttando i principi dei vasi comunicanti e la pressione, quando il calice si svuota, l’incorporata tanica in vetro lo riempie. Da usare con cautela (è fragile), ma soprattutto, moderazione.

PIC-NIC SENZA PAURA

pic nic_2 pic nic_1

A volte, un sommelier, è costretto a servire vini in condizioni impossibili. A un pic-nic, per esempio. Qualcuno, a Seattle, deve averci pensato, brevettando il supporto che non teme gli spazi aperti. Niente più instabili bottiglie sul prato, o bicchieri versati cercando di districarsi sopra le tovaglie a scacchi come se si giocasse a Twister. Made by Tovolo e acquistabile su Amazon.

TOLE

tole_supporto-bicchiere

Tra i tanti gadget internazionali, non poteva mancarne uno autoctono. Si tratta del portabicchiere di Tole, ditta di Roddi (CN) a pochi passi da Barolo. Tola è l’espressione piemontese con cui si indicano lamine metalliche facilmente lavorabili, come la latta, materiali che questa azienda impiega per eleganti creazioni di design e decoro. Il loro supporto per degustazioni in metallo a forma di cravatta è pratico, geniale e leggero. Ma soprattutto, veste da dio!

Tags: